Interventi di manutenzione
industriale

Interventi di manutenzione ordinaria

Si eseguono interventi di manutenzione ordinaria riguardanti le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture e quelle necessarie ad integrare e mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti.
In particolare:

  • messa in opera, rinnovo e sostituzione di intonaci, rivestimenti, pavimenti, controsoffitti leggeri, infissi e serramenti, impianti tecnologici (idraulico, elettrico, riscaldamento, igienico, di ventilazione, del gas), apparecchi sanitari, canne fumarie e relative opere accessorie o di posa, creazione di pareti divisorie componibili montate a secco assimilabili ad opere di arredo
  • interventi volti all'eliminazione delle barriere architettoniche
  • recinzioni in rete metallica e paletti infissi al suolo anche con cordolo di fondazione completamente interrato
  • cancelletti, inferriate, ringhiere, infissi esterni
  • pluviali, grondaie, frontalini di balconi
  • impermeabilizzazioni, comprese zoccolature impermeabili alle base degli edifici
  • canne fumarie, di aspirazione, camini
  • riparazione o sostituzione delle recinzioni con le medesime caratteristiche, automazione di cancelli o sbarre stradali esistenti nelle prescrizioni delle norme UNI
  • realizzazione di posti auto a raso mediante pavimentazione del terreno con autobloccanti
  • nuovi allacci/reti o modifica agli allacci/reti esistenti ai servizi quali elettricità, gas-matano, telefonia fissa, rete idrica, fognatura pubblica e privata, nel rispetto delle autorizzazioni rilasciate preventivamente dall’Ente competente e dell’Ente proprietario della strada per quanto riguarda lo scasso e successivo ripristino della stessa
  • strutture leggere, quali pergolati o simili privi di strutture verticali di tamponamento, che non siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, prive di copertura permanente costituita da materiali impermeabili quali laterizi, legno, lastre in fibrocemento, plexiglas, o similari, anche a ridosso degli edifici, nel rispetto delle composizioni volumetriche degli stessi
  • rifacimento di manti di copertura anche con inserimento di guaine impermeabilizzanti e pannelli isolanti senza modifica delle quote di gronda, con materiali anche diversi
  • rifacimento degli intonaci, totale e parziale
  • canne fumarie ed altri sistemi di adduzione e di abbattimento
  • opere interne ed esterne necessarie a mantenere in efficienza e ad adeguare gli impianti tecnologici esistenti o ad adeguarli alle normali esigenze di esercizio
  • pavimentazioni esterne o piazzali realizzate all'interno dello stabilimento stesso

Interventi di manutenzione straordinaria

Si eseguono interventi di manutenzione straordinaria riguardanti le opere e le modifiche necessarie per rinnovare o sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché i servizi igienico-sanitari e tecnologici, senza alterazioni dei volumi e delle superfici e senza modifiche nelle destinazioni d’uso.
In particolare:

  • apertura e chiusura di porte
  • demolizione, sostituzione e costruzione di partizioni interne, di qualsiasi materiale e spessore
  • creazione e/o spostamento di collegamenti verticali interni alle singole unità immobiliari
  • demolizione e/o sostituzione anche con traslazione dei solai
  • adeguamento dello spessore delle murature perimetrali, delle coperture e dei solai, all'interno dell'immobile
  • creazione di soppalchi che non determinino aumento di superficie utile
  • realizzazione di muri di sostegno e di contenimento
  • realizzazione di muri di cinta, recinzioni, cancellate e pavimentazioni e sistemazioni esterne e loro rifacimento con modificazione delle caratteristiche e delle tipologie dei materiali
  • nuove canne fumarie, condotte di esalazione e aerazione, qualora siano esterne e realizzate in muratura
  • rivestimenti delle pareti esterne di un edificio compresa la coibentazione qualora comporti un ispessimento delle murature non superiore comunque a cm 15
  • accessi carrai o pedonali e loro modificazione
  • realizzazione di nuove pensiline, sostituzione o modifica di pensiline esistenti
  • consolidamento e rifacimento parziale delle murature anche previa demolizione, comprese le strutture portanti perimetrali
  • rifacimento parziale o totale degli elementi strutturali delle coperture, anche con inserimento di guaine impermeabilizzanti e pannelli isolanti
  • modifiche di aperture esistenti sugli edifici, compresa la trasformazione di finestre esistenti in porte e viceversa
  • piscine private scoperte in lotti edificati, sia interrate che fuori terra.